venerdì 2 marzo 2012

dove state andando?

Voi italiani, avete detto di NO sul nucleare.
Ma Perche'? Che vita volevate al momento di aver detto NO? 

Al TAV dite si' o no? perche'? Come volete vivere?

In Giappone si puo' vedere una situazione simile.
Il governo dice "Ricostruzione, va avanti, veloce!" e
alcune aziende ne approffittano.

Ma i popoli appena si sono accolti cos'e' la qualita' della vita.
Facendo retropasso tanti hanno voluto Slow-life.

Ho paura sbrigandoci si sbaglia ancora.
Sapete che abbiamo pagato troppo caro, no?

Abbiamo distrutto la vita e la salute delle persone di Fukushima.
Abitanti di zona Tokyo che consumavano elettricita' prodotta a Fukushima
hanno accettato la riduzione di fornitura (cioe' blackout programmato) e
aumento di bolletta.

Anzi, tanti si sono divertiti la vita sotto la lume di candela.
Si sono accolti quanto elettricita' consumavano inutilmente.

Mi da fastidio quando il governo dice "ricostruzione". 
Il piu' importante non e' quando ma come. 
E nessuno non lo dice. 
o dicono diversi dalla voglia di terremotati.

Non vogliamo dimenticare quello che abbiamo imparato dal Terremoto.
Vorrei vivere in slow.

Chiedo a voi italiani, che avete detto No al nucleare,  
di dimostrarmi come e' la vita migliore.
Potete indicarci come possiamo vivere meglio senza nucleare?
Potete e dovete farlo.

Per favore, non ci indicate la strada sbagliata.
Non fatemi essere triste.

Ci sono delle cose che potete fare voi ai giapponesi,
ci sono anche delle cose che possiamo dire noi agli italiani e lo dimostorerei nell'evento.

Organizzato una tavola rotonda ma in inglese.
pero' io vorrei parlare con voi italiani.
Tavola rotonda ma, vorrei che essere un posto di parlarci con te' verde.
Visto che lo spazio e' piccolino, prenotazione e' obbligatoria.
Vi aspetto, grazie.
13 marzo (mar.) dalle 18:15
"what did your countries do at the earthquake in Japan?"
http://lazacca.com/img/event/roundtable-info.pdf

2 commenti:

  1. Temo che il popolo italiano abbia ben poco da insegnare a quello giapponese che si è dimostrato straordinario dopo il terremoto dell'anno scorso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh no... giovane mamma... che futuro possiamo lasciare ai nostri figli...(non ce l'ho ma...).

      Nonni italiani se ne vanno, MammaItaliana non esiste piu', Artigiani soffrono... triste triste.

      Elimina