venerdì 12 aprile 2013

difficolta' su carta

Ieri e' venuta al negozio una signora "a posta",
cercava la carta.
Pensando che La Zacca fosse un NEGOZIO GROSSO
(ha detto signora cosi'.)
 
Mi ha ripetuto
cercava una carta piu' dura, pesa, spessa.
Diceva che aveva visto qualcosa sul nostro sito.
Ho chiesto la spiegazione sulla carta ma non era riuscita.
 
E' difficile parlare sul tipo di carta con le parole.
Credo forse intendesse sulla carta Nepal?
 
Innanzitutto,
La Zacca e' un piccolississima negozietto.
Carte, abbiamo solo "Minghei-shi". Shi=carta.
Carta di "riso" da Kozo 100%, fatta a mano e stampata a mano.
 
Stampata da Asai Chorakuen.
Hanno solo modelli piccoli che usava per tingere il tessuto
per bambole giapponesi che vestono Kimono,
(per bambole quindi modelli sono piccoli).
 
 
Non si vede bene nella foto ma si chiama "Unryu-shi".
dentro ci sono dei fili.

Housyo-shi.
Abbiamo usato per i laboratori di Origata.
Ho spiegato nel laboratorio sul livello di carta.
La piu' prestigiosa e' Dan-shi poi seconda e' Housyo-shi.
 
Karakami
Carta dura che usa per porta in carta giapponese, si chiama Fusuma.
Ieri sono andata alla mostra TuTuMu e' ho ricevuto questi campioncini.
Mostra:Libreria Bocca in galleria Emanuele II
Campioni forniti da: Kyoto Washi Life (http://washilife.com)



*****************************
Poi non ho fotografato bene ma questo si chiama carta Araba.
Non e' giappponese, non washi.
Ma ho preso per i laboratori di origata, cercavo una carta come tipo washi ma costa meno.
questa e' in questi giorni uso per confezione.
Tanti mi hanno detto che "bella" ma direi che non e' di qualita'.
 
Ecco... a volte anche se e' bella non e' di qualita'.
 
Poi alcuni mi hanno chiesto se abbiamo "CARTA GIAPPONESE",
pensavo che intendeste qualche carta washi ma,
ho capito che esiste una carta si chiama carta giapponese che
non c'entra niente col Giappone :(
 
Prima devo studiare io sul mercato italiano sulla carta giapponese, lo ammetto.
ma magari potrei chiedervi anche io almeno il nome di carta che cercate in giapponese?
 
Ieri ho parlato con un giapponese di grossista di carta per arredamento,
diceva che c'e' la differenza tra italiani e giapponesi sulla carta di qualita'.
Capisco benissimo, ho gia' avuto tante esperienze.
 
Come mi chiedono "perche' queste tazze sono tutte forme diverse? Ne vorrei due uguali".
carta liscia piatta (tipo Hanshi), magari con fili plastici di oro&argenti, e' bella per voi 
personalmente mi piace il bordo della carta (come nella foto prima) che rimane fibra.
Non mi piace metteer forbici su carta di riso.
Se tagli a mano escono fibre e son belle.
Mi dispiace se non capiate le "vere" washi e sue bellezze :((
vabbe... comunque devo studiare il vostro gusto.

2 commenti:

  1. Penso che molti italiani non capiscono che la bellezza sta nella unicità e nelle imperfezioni. Certo che capisco anche il tuo discorso è anche vero che per vendere bisogna accontentare anche un po' le richieste che ci sembrano strane...e ne so qualcosa. al prossimo post :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per esempio
      "sto cercando la carta fatta da riso"
      "quella che abbiamo non di riso, pero'"
      "ah, mi dispiace. Cercavo carta di riso"
      ...
      questo caso sono io cattiva, so che non stasse cercando la carta davvero fatta da riso! mmmm-ma .... X(

      Elimina