martedì 29 ottobre 2013

ecco... sigh

 
Ieri abbiamo fatto ORIGAMI per Halloween.
Buone feste a tutti!!
 
 
Se vengono le persone anziane mi chiedono (quasi tutti) "sei sposata?".
"non vorresti sposarti con italiano?"
 
e no.
perche'
...
 
Stamattina sono stata in Ufficio Postale.
Ho detto "contrassegno, c'e' il modulo?",
ma non mi ha capito.
Poi mi ha urlato "contrassegno non deve essere cosi', Senno non capisco."
"ma ho messo la barra sul modulo e la cifra."
"quello non c'entra niente"
poi
"sta zitto. So cosa devo fare. Non sai niente tu ma io LO SO"
 
invece... sbagliava... volevo notarlo.
in modo gentile, non accusando.
E' difficile perche' il mio italiano non e' sufficiente, in situazione cosi' urgente.
Cercando le parole meno offensive andranno avanti, perche' quando italiano si e' arrabbiato non ascolta me,
 
In Giappone, si vivono cosi'.
Tutti cercano di essere con calma. Cercano il modo piu' elegante.
tipo... non usare "dovere" ma dice "ha ragione anche Lei ma... forse, credo, secondo me... sarebbe meglio se facesse cosi"...
(se lo dico agli italiani mi diranno che "eeeh, vabbe ogni tanto capita. pero' mi raccomando alla prossima volta"bra bra bra... anche se avevo ragione io non lui.
 
Cercano di non ritigare, non urlare. Non siamo abituati a dire tutti quello che teniamo dentro.
Qua, no.
Devono essere "ho ragione io!", cercano a dare la colpa agli altri. Cosi' mi lanciano le parole ingiuste, come se fosse che chi parla di piu' possa avere la ragione.
 
Non sono tanto brava per evitare questa situazione,
Non sono mai abituata a questa situazione.
e ogni tanto vado giu',
E mia amica mi dice sempre "sei fortunata se rimani in giu' solo ogni tanto. Io, sempre. Sempre sempre"... sembra che tanti giapponesi pensino di stesso.
 
A me, sono testarda, e' insopportabile.
Perche' devo chiedere la scusa io anche se ho ragione io...?
cosi' ogni tanto vengo a sfogare sul blog :(
 
Tra amicizia con italiano qualche volta succede questa cosa.
Quando qualcosa che non va per lui, mi da la colpa e dice troppe cose anche delle cose che non pensa. Mi fanno male queste parole. Non sono abituata. Dico "si' si', hai ragione tu. si' si' ho sbagliato io, scusami" senza vedere i suoi occhi. Se dico qualcosa mi daranno altre due parole. allora meglio non dire niente. ma... proprio questa cosa non mi va. Se capita qualche volta, vabbeh basta sfogare per tornare su' ancora, ma non sempre non col marito.
 
 
 
 

3 commenti:

  1. Accidenti, mi spiace, certi impiegati sono dei veri cafoni, dev'essere dura per voi giapponesi che siete sempre gentili di natura...
    Non scusarti mai se hai ragione, cerca di farti una corazza perché purtroppo, mi duole dirlo, molti italiani sono maleducati, soprattutto con gli stranieri, e tu non devi tollerarlo, se puoi cerca di farti valere e rispondere a tono! E comunque anche se tu avessi sbagliato niente giustifica una risposta arrogante da parte di quest'impiegato, avrebbe dovuto farti notare l'errore con gentilezza!
    Che rabbia che mi fanno venire queste storie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mammaaaa!!!!! Grazieeee :'(
      Come stai? come state? Ma non arrabbiarti, grazie.
      Oggi il sorriso giapponese non ha funzionato, mi ha trattato come se fossi una deficente. "Che c'e' da ridere, capisci cosa hai combinato?"... ho risposto nel cuore "ma non vedi che sto piangendo? non ho fatto niente, hai sbagliato tu". Poca delicatezza... sigh.

      Elimina
  2. Mi dispiace leggere di questa brutta situazione, ma hai ragione, succede molto spesso in Italia, chi sbaglia non sa ammettere il suo errore e da la colpa ad altre persone. Se poi le persone sono straniere e non possono rispondere a tono, perché non conoscono le parole, allora questi maleducati esagerano e li trattano come se fossero stupidi. Ma gli stupidi sono loro.
    Vado da anni in Giappone e so come funziona lì, tutti sono gentili e anche se il mio giapponese non è davvero perfetto tutti mi aiutano a capire, sia in posta che in banca, in un negozio o alla stazione. Quando poi torno in Italia... mi vergogno, lo giuro. A cominciare dal momento in cui entro in aeroporto. Mi scuso a nome degli italiani maleducati, che sono tanto ignoranti. Ma non ti scusare mai con loro, devi avere il coraggio di dire quello che pensi. Qui si fa così o si mangia tanta rabbia!
    Ciao, Mara

    RispondiElimina