lunedì 1 dicembre 2014

washi- quello di patrimonio e di normale

Artigiano di stampa le carte, sig. Asai di Kyoto mi ha dato un link interessante
per le differenze tra Washi normale e quella patrimonio.

 
Vedete le foto, aiuteranno di capire.
 
Primo punto:
fatte da solo Kozo, Kozo e' come nella foto.
Di solito per fare washi ci sono vari tipi di materiali; Kozo, Mitsumata e Gampi poi anche ananas, bamboo e pasta di legno.
Kozo e' lucido e ha fibra piu' lunga degli altri.
Poi c'e' anche differenza tra le parti che usa, da esterno a dentro si puo' dividere in 3 parti.
Mino e Hosokawa viene usato solo parte piu' interno, invece Sekisyu viene mescolato dentro e medio quindi carta diventa piu' rigido.
 
Secondo punto:
usano solo Kozo giapponese. Kozo importati a volte rimangono i pezzi di grassi quando fatta la carta.
Coltivare Kozo e' facile ma non si puo' vendere in prezzo alto percio' non vogliono coltivarlo.
(Sig. Asai dice che se usa la carta di 100% kozo giapponese costa diventera' 3-4 volte o di piu'. Artigiani che fanno le carte, artigiani che stampano a mano hanno difficolta' per la scelta.
Se un foglio di 30x40cm che costa 5,4euro diventa 15euro ma di kozo giapponese, comprereste?)
 
Terzo punto: man mano diventa bianca
Foto di porta di carta "syoji".
In genere per fare la carta bianca si usa candeggina ma per queste 3 carte di patrimonio non la usano.
Le carte imbiancate gialliscono per i razzi ultravioletti ma quello patrimoni al contrario man mano diventa bianca.
 
Quarto punto: Acqua pulita
Per fare le carte pulite si deve usare kozo pulitissimo.
Per questo serve acqua pulita. Questi 3 poli produttivi hanno acqua di qualita'!
 
Quinto punto:Fatte da Nagashi-suki
Una tecnica che fa scuotare quel strumento. Le fibre intrecciano e carta diventa resistente.
 
Sesto punto: Forte sull'acqua
Piu' forte da carte fatte da macchine, far asciugare sotto il sole vuol dire che ci vuole piu' tempo per asciugare cosi' anche se prende l'acqua non si rompe facilmente.
Foto di ventaglio- si chiama Mizu-uchiwa, si usa facendo bagnato.
Foto di ornamento- si attacca sul vetro con acqua. Foto da Kaminoshigoto che sig. Asai mi ha consigliato di visitarlo (quindi vi consiglio anche io a voi).
 
Se avete altre domande, mi fate rispondere dopo il natale, sono molto indietro. Grazie.
La Zacca sta allontanando dal Natale :'(
Bandierine mi fanno ricordare le feste di sport scolastiche (tipoco autunnale).
Vabbe', arrivero'...
(basta mettere solo rosso&verde, un po' di oro, no?)

Nessun commento:

Posta un commento