martedì 27 ottobre 2015

Lettera dal Giappone

E' arrivata una lettera dal Giappone, con bacchette.
E' da un capo gruppo di Marketing di Bacchette laccate in Citta' di OBAMA.
Durante l'Expo abbiamo messo in vendita le loro bacchette per marketing, come una prova.
A chi le ha acquistate abbiamo chiesto di rispondere al questionario.

E ora mi hanno mandato le bacchette di paesaggi giapponesi, e' di ASAKUSA!
Dicevamo che italiani amano le bacchette in stile tipico giapponese, 
forse per questo hanno voluto farmi vederle... ma son troppo souvenir no??? 

 Sulla busta un timbro... cosi' prendera' di sicuro l'aeroplano. volaaa!
Oltre un timbro con illustrazione mette anche una etichetta, por avion.
Sicurezza su sicurezza, per non prendere una nave.
E nostro "francobollo" stampato e' con illustrazione,
Quello di PosteItaliane non c'e' nessuna illustrazione.
 
E qua... ha usato una carta da lettera piccola.
Se usa quella grande, deve scrivere tante cose 
che inizia da salute della stagione ecc...
ma su quella piccola basta scrivere minima
e facile semplice e puo' risparmiare il tempo.
E vedete che secondo foglio e' tutto bianco.
In Giappone si fa cosi'.
Anche se ha scritto solo una pagina metti seconda pagina bianca.
Mandare una lettera di una pagina sola vuol dire "addio". Non ci sara' piu' proseguimento, continuazione.
Quindi quando non ha scritto tanto ma ci sara' ancora altra occasione metti un foglio bianco nella seconda pagina. 
Io cerco sempre scrivere qualcosa fino alla seconda pagina ... almeno dimostriamo che c'e' un sacco di cose da raccontarvi...


Ultimamente le bacchette arrivate... di Asakusa.
Quelle che non compreranno mai i giapponesi, veranno apprezzati all'estero?
Ho messo all'esposizione per marketing!


Nessun commento:

Posta un commento